Percorso logico: Home Page - Fondazione Studi Quesiti

inserito da: Administrator
Pubblicato il: Thu, 10 May 2012 - Letto: 2173  volte

Infortuni inferiori a tre giorni con certificato di guarigione

Fondazione Studi risponde al quesito.

IMMAGINE

Quesito: Infortuni inferiori a tre giorni

Del: 08 maggio 2012

Quesito

In caso di infortunio con prognosi di tre giorni è necessario che il dipendente richieda al medico  o pronto soccorso, il certificato di guarigione cioè il definitivo?

Ai fini del rapporto di lavoro, il datore può ammettere al lavoro un dipendente che potrebbe anche non essere completamento guarito?

Essendo l'infortunio un evento collegato all'attività lavorativa, l’ammissione al lavoro senza la certezza della guarigione, potrebbe rivelarsi un concorso di responsabilità nei confronti del datore di lavoro anche in considerazione che riveste sempre la figura di  responsabile della sicurezza sul lavoro?

Risposta

Il Modulo 1SS Inail deve essere utilizzato per certificare lo stato di inabilità temporanea assoluta al lavoro derivato da un infortunio lavorativo. Laddove un medico, nell’esercizio delle proprie funzioni, accerti uno stato di inabilità temporanea assoluta al lavoro - o la cessazione della stessa - derivata da lesioni riportate a seguito di un evento che presenta le caratteristiche di un infortunio lavorativo è tenuto a redigere una certificazione medica contenente tutti gli elementi richiesti.

Pertanto anche in caso di infortunio con prognosi inferiore a tre giorni è necessario il certificato di riammissione al lavoro.

Il Tu sulla sicurezza pone in capo al datore di lavoro o in capo al dirigente che organizzi e diriga l’attività secondo le attribuzioni e le competenze che gli sono stata conferite alcuni obblighi. Tra questi vi è quello di vigilanza affinché i lavoratori non siano adibiti alla mansione specifica senza il giudizio di idoneità.