Percorso logico: Home Page - Consiglio Nazionale

inserito da: Administrator
Pubblicato il: Wed, 8 Aug 2012 - Letto: 3599  volte

Il C.N.O. informa: notizie dall'I.N.P.S.

Nell'ambito dei periodici incontri istituzionali con la direzione generale dell'INPS sono state acquisite una serie di informazioni utili per la risoluzione di alcune problematiche segnalate al Consiglio Nazionale dell'Ordine.

IMMAGINE

IL C.N.O. INFORMA: NOTIZIE DALL'I.N.P.S.

Nell'ambito dei periodici incontri istituzionali con la direzione generale dell'INPS sono state acquisite una serie di informazioni utili per la risoluzione di alcune problematiche segnalate al Consiglio Nazionale dell'Ordine.

1) Diffide sui versamenti al fondo tesoreria

Preso atto delle osservazioni della categoria ed al fine di una omogenea applicazione delle decisioni su tutto il territorio nazionale, si è convenuto:
- che l'INPS provvederà ad emettere un apposito messaggio per evidenziare che le verifiche saranno effettuate a settembre e che medio tempore nessun importo verrà trasferito ad avviso di addebito;
- che sarà possibile annullare le differenze tramite invio di Emens rettificativi in alternativa alla produzione dei modelli cartacei TFR1/2;
- che sarà possibile concordare in sede locale l'eventuale gestione delle liste delle matricole interessate, aggregate per intermediario abilitato.

2) Circolare 66/12 INPS

Con decorrenza dal 01.09.2012 le sedi provinciali dovranno assicurare anche l'apertura, per 8 ore settimanali, di uno sportello durante le ore pomeridiane. Tal servizio sarà riservato in esclusiva agli intermediari legalmente riconosciuti. L'apertura degli sportelli avverrà di norma nella fascia oraria dalle ore 14.00 alle ore 16.00, dal lunedì al giovedì. Si intende che tale servizio rappresenta un'estensione dell'apertura mattutina, che rimane sempre a disposizione dell'utenza e, ovviamente, anche dei Consulenti del Lavoro.
Nel contempo l'INPS comunica che a breve sarà inibito il contatto telefonico diretto col funzionario. Tutte le comunicazioni telefoniche transiteranno attraverso il call center nazionale. Per la richiesta di contatti si potrà utilizzare solo il canale telematico.
Su questo punto il Consiglio Nazionale ha ribadito la contrarietà della categoria.

3) Cassetto Artigiani e Commercianti

Al momento i Consulenti del Lavoro possono operare solo mediante delega diretta del titolare, utilizzando l'apposita funzione di gestione deleghe presente nel cassetto previdenziale per artigiani e commercianti - versione cittadino.
L'applicativo che consentirà la gestione diretta senza dover ricorrere alla validazione del contact center e senza dover esibire in Sede la delega scritta, è in corso di sviluppo e l'INPS assicura che sarà pronto entro il prossimo mese di settembre.

4) Circolare n. 106/10 e nuove disposizioni per le dilazioni

Ad oggi, in caso si intenda accedere ad una seconda dilazione, è richiesta l'accensione di una fideiussione bancaria.
A breve sarà pubblicato un nuovo regolamento sulle dilazioni che prevede novità per il suddetto punto. Il caso è quello della mancata correntezza nei pagamenti per un massimo di 3 mesi, in costanza di una dilazione per debiti pregressi.
Sarà consentito effettuare un parallelo piano di rientro in 6 mesi, senza accensione di fideiussione bancaria. Un ulteriore aiuto alle aziende che si attardano nei pagamenti, anche se per un breve periodo. E' stato inoltre richiesto di prendere in considerazione anche l'ipotesi della rateizzazione di tutto il carico contributivo che normalmente grava sul F24 degli artigiani/commercianti, sia per le rate correnti che per quelle future.

5) Pagamenti dell'avviso di addebito con F24

Si segnala che alcune sedi non annullano l'avviso di addebito se lo stesso è pagato con F24, anziché all'agente della riscossione.
La direzione generale INPS ribadisce che tale annullamento va effettuato comunque, fermo restando il pagamento all'agente solo degli aggi e eventuali differenze sugli interessi.

6) Servizi al cittadino: pratiche di pensione.

Con circolare n. 19 del 31/7/2012 il Ministero del lavoro ha previsto che i soggetti di cui alla legge 12/79 sono abilitati alla trasmissione delle istanze per accedere ai benefici di cui all'art. 24, comma 14, del D.L. n. 201/2011 (cd. "salvaguardati"). Conseguentemente si è richiesto all'Istituto di attivare i canali necessari per permettere ai Consulenti del Lavoro di gestire le relative pratiche mediante consultazione diretta delle banche dati INPS.

7) Problematiche DURC

Facendo seguito alle numerose segnalazioni pervenute, il Consiglio Nazionale ha reiterato le seguenti richieste:
1) che in caso di mancanza di dipendenti al titolare artigiano vada comunque rilasciata la dichiarazione di regolarità;
2) che la regolarità spetti anche nell'ipotesi di azienda momentaneamente senza dipendenti;
3) che nelle richieste di DURC delle società di capitali caratterizzate da una autonomia patrimoniale perfetta, la verifica vada effettuata sulla contribuzione dei dipendenti e collaboratori iscritti alla gestione separata, nulla rilevando la posizione contributiva personale dei singoli soci.

8) Agevolazioni contributive per l'apprendistato

È noto che a partire dal 1° gennaio 2012 e fino a tutto il 31 dicembre 2016 viene riconosciuto uno sgravio contributivo del 100% ai datori di lavoro con un organico pari od inferiore alle nove unità che assumono apprendisti. Ad oggi se si espone tale beneficio sull'Uniemens, il sistema emette una nota di rettifica. I rappresentanti dell'Istituto comunicano che il problema è dovuto alla classificazione di tale agevolazione come aiuto di stato rientrante nel regime del "de minimis". Pertanto, a breve sarà emanata una nota con le istruzioni operative per la risoluzione della problematica.

 

Vincenzo Silvestri
Vicepresidente Cno
Coordinatore Commissione Enti
previdenziali e assistenziali

Roma, 8 agosto 2012