Percorso logico: Home Page - Consiglio Nazionale ›› Circolari del CNCL

inserito da: Administrator
Pubblicato il: Tue, 24 May 2005 - Letto: 5630  volte

Circolare CNCL del 16 luglio 1999 n°619

Oggetto: 1) Siti Consulenti ON LINE; 2) Siti Consigli Provinciali; 3) Annuario Nazionale telematico.

IMMAGINE

Roma, 16 luglio 1999

 

                                                        Ai Presidenti dei Consigli

                                                        Provinciali Consulenti

                                                        del Lavoro

                                                        LL.SS.

Prot. n.5949/CIRC.

                                                        Ai Signori

                                                        Consiglieri Nazionali

                                                        LL.II.

 All.: 1                                 

                                                        Ai Signori Revisori dei Conti

                                                        del Consiglio Nazionale Consulenti

                                                        del Lavoro

                                                        LL. II.

Circolare n. 619

                                                        Al Signor Presidente del Consiglio di

                                                        Amministrazione dell’E.N.P.A.C.L.

                                                        00147  ROMA

                                

                                                        Alle Organizzazioni Sindacali di Categoria

                                                        LL. SS.

 

                                               e p.c.: Alla

                                                        Teleconsul

                                                        00145   ROMA

 

 

 

Ogg.: 1) Siti Consulenti ON LINE;

         2) Siti Consigli Provinciali; 3) Annuario Nazionale telematico.

 

         Si fa seguito alle precedenti comunicazioni in materia per sottolineare, ancora una volta, l'importanza dei collegamenti telematici ma, principalmente, per sottolineare il ruolo essenziale dei Consigli Provinciali per una crescita razionale di questo nuovo tipo di cultura che esige pur sempre il rispetto delle norme deontologiche proprie del mondo libero professionale al quale i Consulenti del Lavoro appartengono.

 

         In particolare sui punti in oggetto si vuole precisare:

1)     siti dei Consulenti ON LINE: la possibilità che vi siano "fughe in avanti" da parte di alcuni suggerisce allo scrivente la necessità di sottolineare il ruolo fondamentale dei singoli Consigli Provinciali nella vigilanza del rispetto della deontologia professionale anche in questo campo e visto che:

A)     come convenuto e per altro già attivato da Teleconsul, i siti dei Consulenti del Lavoro non dovranno riportare la pagina delle competenze professionali che, essendo identica per tutti, verrà anteposta all'ingresso della sezione di cui si tratta (si allega estratto dei verbali e della delibera in materia) ed eventualmente nella sezione del Consiglio Nazionale nella parte precedente l'annuario provinciale (v. oltre).

B)    Dalla pagina del singolo Consulente del Lavoro si può accedere, con la relativa password, alla sezione riservata, dove il singolo Consulente del Lavoro potrà definire le sue specifiche capacità professionali a sua discrezione e, non essendo le stesse sotto il controllo dei Consigli Provinciali, nel rispetto di una correttezza morale e professionale del singolo, nonché delle norme di etica che verranno impartite dallo scrivente.

C)    Il controllo del rispetto delle normative inerenti la pubblicità sono, come è detto, a carico dei Consigli Provinciali ciò non toglie che vadano incoraggiate le iniziative tendenti a mantenere unitaria la proposizione su Internet della categoria intendendo per tale l'insieme dei singoli Consulenti del Lavoro. È quindi consentito, sciogliendo una riserva a suo tempo espressa, il collegamento diretto dal sito del Consulente del Lavoro ON LINE ai siti riservati creati direttamente dai Consulenti del Lavoro o per loro da aziende esterne, anche se detti siti non sono residenti nel server di Teleconsul (link diretto dalla pagina unitaria iniziale del Consulente del Lavoro ON LINE alla pagina ad accesso riservato posta su server esterno a Teleconsul).

 

         Tutto ciò premesso è evidente che il Consiglio Provinciale avrà la stessa funzione di controllo sui siti degli iscritti, nella loro qualifica professionale di Consulenti del Lavoro, come, del resto, per tutti gli altri tipi di informazione che gli stessi possono attivare in forme più o meno avanzate e pertanto, ove si ravvisi il mancato rispetto delle norme deontologiche, l'intervento disciplinare sarà attivato nelle modalità previste dalle norme di legge e di regolamento vigenti. Va richiamata l'attenzione al fatto che un sito Internet non è di per se una forma di pubblicità vietata dal nostro codice deontologico, sempre che siano rispettati i criteri di uniformità alle pagine tipo predisposte da Teleconsul su indicazione del Consiglio Nazionale.

 

2)     Siti dei Consigli Provinciali: Vista la deludente risposta, da parte dei Consigli Provinciali, che ha ricevuto l'accordo siglato, sempre con Teleconsul, da questo Consiglio Nazionale a favore, proprio, dei Consigli Provinciali e che, rammentiamo, prevedeva la predisposizione di 5 pagine gratuite a favore di ogni singola sede, lo scrivente ha dato mandato alla commissione sinergie telematiche e organizzative di predisporre un "sito" provinciale tipo da attivare direttamente  per tutti gli ordini provinciali. Tale sito comprende una pagina iniziale con i link alle seguenti sezioni: Indirizzi postali, telefonici, telematici del Consiglio Provinciale composizione dell'organigramma del Consiglio Provinciale e annuario provinciale con motore di ricerca. Si è in attesa dell'avvenuta attivazione di tutti i siti dei Consigli Provinciali preventivata per il corrente mese . Stanti le numerose modifiche alla composizione dei Consigli Provinciali che in questi giorni hanno rinnovato gli organi provinciali si preavvisa che le modifiche verranno comunicate direttamente dal Consiglio Nazionale alla società Teleconsul sino a che i singoli Consigli Provinciali non avranno organizzato direttamente l'attività di implementazione dei siti standard e che le modifiche agli organi provinciali che venissero comunicate direttamente a Teleconsul dovranno essere trasmesse, per conoscenza, al Consiglio Nazionale per evidenti necessità di coordinamento. Il Consiglio Nazionale si riserva inoltre, ai sensi della L.12/79, la funzione di vigilanza ed indirizzo generale che gli compete.

 

3)     Annuario Nazionale Telematico: sempre entro il mese di luglio sarà attivato detto strumento. Si coglie l'occasione per riassumere quanto concordato a tal proposito con la società gestore:

A)     non verrà fatto un unico annuario nazionale ma all'interno del sito del Consiglio Provinciale viene implementato l'annuario provinciale con motore di ricerca. Tale sezione non sostituisce la sezione Consulenti del Lavoro ON LINE, anzi dovrà maggiormente evidenziare la propensione telematica del Consulente del Lavoro che ha attivato un proprio sito indicando il link allo stesso sito tra i dati dell'annuario.

B)    L'attivazione, già avvenuta, da parte del singolo Consiglio Provinciale dovrebbe avere in futuro una struttura uniformare alla struttura del sito Cponsiglio Provincialestandard predisposto da Teleconsul, quindi se possibile si invita a non effettuare duplicazioni di sezioni nazionali o provinciali (ad esempio proprio l'annuario degli iscritti).

C)    Tutti i necessari accordi per la sistematicità degli aggiornamenti dell'annuario sono stati concordati dai nostri uffici con la società gestore. Si confida nella sistematicità della trasmissione delle variazioni all'albo degli iscritti, tenendo presente che tutte le variazioni pervenute entro il 15 di ogni mese saranno messe in linea dall'inizio del mese successivo.

 

         Si attendono eventuali considerazioni sugli argomenti oggetto della presente che sono estremamente importanti nello sviluppo delle tecnologie ormai considerate di base nella società che ci circonda ma che stentano a divenire patrimonio degli operatori professionali e tra questi ci sono anche i Consulenti del Lavoro.

 

         Cordiali saluti.

 

 

                                                                  IL SEGRETARIO

                                                                    (Andrea  Zini)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ESTRATTI DAI VERBALI E DALLE DELIBERE DEL

CONSIGLIO NAZIONALE DELL’ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO – ROMA

 

VERBALE N.23 DEL 18 SETTEMBRE 1998

ORDINE DEL GIORNO

SEDUTA PUBBLICA

 

  1. Sinergie Organizzative e Telematiche: relatore il Segretario;

 

… omissis …

Zini ricorda il progetto che prevede l’utilizzazione, da parte dei Consigli Provinciali, di alcune pagine gratuite sul sito web di categoria e segnala il problema deontologico originato dall’impiego di siti personali da parte di colleghi che, in tal modo, riuscirebbero a superare il divieto di pubblicità, espressamente previsto dal codice; la conseguente proposta del collega Piscaglia, che ricalca la posizione assunta in una missiva dal Presidente Perini, è quella di un controllo costante, da parte del Consiglio Nazionale, di questo processo innovativo; sarà opportuno – conclude il Segretario – che il Consiglio avalli l’idea che Internet non è uno strumento che configura pubblicità ma è strumento che, comunque, necessita di regolamentazione; la conseguente delibera dovrebbe, quindi, prevedere, quali presupposti, non solo una sorta di "presentazione univoca" delle prestazioni professionali fornite dallo studio ma anche la definizione di una parte, ad accesso posto sotto chiave, che permetta dialoghi "riservati". Il Presidente, nel riassumere l’intervento del Segretario, precisa che la proposta va attenzionata, ma bisognerà procedere per gradi. Per ora, e solo a livello di richiesta volontaria da parte degli iscritti, i colleghi potranno chiedere di inserire la pagina di identificazione, come da proposta presentata ai Consiglieri, per essere "on line". Tale pagina dovrà essere pubblicizzata anche a mezzo della nostra rivista e possibilmente i concomitanza con lo Smau. Il Consiglio Nazionale dovrà poi prendere in esame le ulteriori pagine proposte per inserire i dati inerenti la propria professionalità, ma per il momento c’è bisogno di una approfondita riflessione anche in relazione al nostro Codice Deontologico tuttora in vigore. Il Consiglio Nazionale potrà allora, supportato da un adeguato studio, approvare non solo la strutturazione della pagina web così come descritta dal collega Zini, ma anche il principio secondo il quale la costruzione di un sito web da parte del professionista (composto da una parte in chiaro, approvata nello specifico dal Consiglio Nazionale, e da una parte riservata, che sarà utilizzata per i servizi professionali) non è contraria all’etica professionale. Gardoni, nel dichiararsi d’accordo con la proposta del Presidente, menziona la possibilità offerta ai Consigli Provinciali di sfruttare gratuitamente cinque pagine del sito "Casella 15", così come previsto dalla delibera consiliare n.80, ed illustra dettagliatamente l’iter tecnico necessario per giungere alla visione di una sorta di "annuario telematico" di Categoria. Non essendovi altri interventi il Presidente mette ai voti la proposta summenzionata che viene approvata all’unanimità (Delibera n.092). Si procede, così, col

… omissis …

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DELIBERA N. 92 DEL 18 SETTEMBRE 1998

"Regolamentazione e strutturazione dei siti web personali dei Consulenti del Lavoro"

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro:

·         visto l’art. 23, lettera e, della L. 12/79;

·         vista la delibera consiliare n. 156 del 20 luglio 1990;

·         considerata la validità dello strumento telematico multimediale denominato Internet;

·         considerato il problema di etica professionale originato dall’impiego di siti personali da parte di colleghi che potrebbero, in tal modo, aggirare il divieto di pubblicità come imposto dal Codice Deontologico;

·         sentita la relazione del Segretario Zini, coordinatore della Commissione Sinergie Telematiche ed Operative

all’unanimità

DELIBERA

per i motivi sopra esposti e che qui s’intendono riportati per farne parte integrante e sostanziale,

di regolamentare la strutturazione dei siti personali dei Consulenti del Lavoro. I suddetti siti dovranno esser composti da una "pagina in chiaro", preventivamente autorizzata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine, e da una "pagina riservata" che sarà utilizzata per i servizi professionali.

Cagliari, 18 settembre 1998

              IL SEGRETARIO                                                                   IL PRESIDENTE

                 (Andrea Zini)                                                                     (Gabriella Perini)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VERBALE N.28 SEDUTA DEL 28/29 GENNAIO 1999

ORDINE DEL GIORNO

SEDUTA PUBBLICA

  1. Commissione Sinergie Telematiche ed Organizzative: relatore il Segretario;

 

… omissis …

I colleghi Consiglieri si soffermano, infine, sul tema "siti personali dei consulenti del lavoro", regolati secondo le procedure fissate dalla delibera consiliare n. 92 del 18 settembre 1998. Al centro del dibattito, che coinvolge tutti i presenti ed in particolare i colleghi D’Alessandro, Zini, Perini, Suardi e Lisotti, la presunta violazione del codice deontologico nella parte che disciplina il divieto di pubblicità. Dopo ampia ed attenta disamina della problematica, viene stabilito di risolvere la questione nell’ambito della prossima seduta di Consiglio, prevista per il 4 febbraio p.v.

… omissis …

 

 

VERBALE N.29 SEDUTA DEL 4/5 FEBBRAIO 1999

ORDINE DEL GIORNO

SEDUTA PUBBLICA

  1. Sito del Consulente del Lavoro: relatore il Segretario;

… omissis …

Punto 4) Sito del Consulente del Lavoro: relatore il Segretario;

In assenza del Segretario, è il Presidente a ribadire il significato reale della delibera consiliare n. 92, assunta il 18 settembre ’98. Nel riferirsi a quanto evidenziato dal Consigliere D’Alessandro nella seduta del 28/29 gennaio u.s., la collega chiarisce, infatti, che le competenze del Consulente dovranno esser inserite solo ed esclusivamente nella "parte riservata" e non in quella "generale", destinata ai Consigli Provinciali . Poiché tutti i Consiglieri si esprimono a favore dell’interpretazione offerta dal Presidente, si passa al

… omissis …