Percorso logico: Home Page - Notizie Flash

inserito da: Administrator
Pubblicato il: Mon, 20 Apr 2009 - Letto: 30009  volte

SPECIALE TERREMOTO ABRUZZO

Una PAGINA SPECIALE con tutte le notizie utili riguardanti il terremoto aquilano.

IMMAGINE

SPECIALE TERREMOTO IN ABRUZZO

COME SOTTOSCRIVERE UNA DONAZIONE

QUESITI SISMA AQUILANO

TERREMOTO L'AQUILA: INPS E INAIL K.O. AL TAR
Il Tar Abruzzo ha accolto il ricorso di alcune ditte operanti nel cratere sismico. Annullate le circolari Inps e Inail che disponevano l'applicazione solo nei limiti de minimis della riduzione del 40% dei contributi sospesi, con conseguente rilascio del Durc solo dopo pagamento del 100%. - Leggi la sentenza

INAIL - Nota del 21 gennaio 2013, n. 337

INPS - messaggio 18 gennaio 2013, n. 1143

Sisma Abruzzo, slitta la dichiarazione de minimis Con la nota protocollo 7127 del 17 dicembre 2012, l’Inail rinvia, dal 16 dicembre 2012 al 31 gennaio 2013, il termine di presentazione della dichiarazione “de minimis” (regolamento CE n.1998/2006), nell’ambito della riscossione dei premi sospesi, per il terremoto in Abruzzo, con la riduzione al 40% (ex art. 33, comma 28, della legge n. 183/2011).

Relativamente alla verifica della regolarità contributiva sono ritenuti regolari, fino alla nuova data, i pagamenti rateali da parte delle imprese dei premi con la riduzione al 40%. Alle aziende sarà rilasciato il Durc con l'annotazione “salvo l'esito della decisione della Commissione Europea”.
Le imprese tenute alla presentazione della dichiarazione non dovranno considerare nel calcolo dell’importo massimo nel triennio, gli importi corrispondenti alle riduzioni contributive operate sulla sola quota a carico di lavoratori, collaboratori o associati in partecipazione. Nella nota è spiegato che la proroga è dovuta a seguito dei chiarimenti di Inps (messaggio n. 20691 del 14 dicembre 2012) e ministero del Lavoro da cui è emerso che:

- le disposizioni normative che prevedono agevolazioni, tra cui quelle contributive, assumono la natura di aiuto di Stato solo nella misura in cui esse riguardano le imprese, per l’individuazione delle quali occorre fare riferimento alla definizione comunitaria (qualsiasi ente o soggetto che esercita un'attività economica consistente nell'offrire beni o servizi su un determinato mercato);
- l’articolo 107 del TFUE fa rientrare nel campo di applicazione della disciplina in tema di aiuti di stato unicamente gli incentivi i quali favoriscano ”talune imprese o talune produzioni”;
- gli incentivi finalizzati allo sgravio totale o parziale della quota di contribuzione previdenziale a carico dei lavoratori, collaboratori o associati in partecipazione, non rientrano nella nozione di aiuto di stato, in quanto si tratta di sgravi usufruiti da persone fisiche non riconducibili alla definizione comunitaria di imprese, e pertanto non suscettibili di incidere sulla concorrenza.

INPS - Messaggio 14 dicembre 2012, n. 20691

INPS - Messaggio 23 ottobre 2012, n. 17133
Per l'Abruzzo dichiarazione sostitutiva de minimis a dicembre
L'Inail, con la nota n. 6165 del 30 ottobre 2012, in conformità con l’Inps, ha differito al 16 dicembre 2012 il termine per presentare la dichiarazione sostitutiva de minimis da parte dei soggetti colpiti dal sisma dell'Abruzzo beneficiari - ex lege n. 183/2011 - del recupero agevolato dei premi assicurativi. Per la verifica della regolarità contributiva saranno considerati regolari fino al 16 dicembre 2012 tutti i soggetti interessati che stiano effettuando i pagamenti rateali con la riduzione al 40%, avendo cura di riportare nel campo note del Durc l'annotazione "salvo l'esito della decisione della Commissione Europea".

18/10/2012Fiscale - INPS - Messaggio 17 ottobre 2012, n. 16832

Sisma Abruzzo, agevolazione a metà per chi non rientra nel de minimis
Oggetto della circolare n. 46del 21 settembre 2012 emessa dall’Inail, è la riscossione agevolata - articolo 33, comma 28, della legge n. 183/2011 - dei premi per le popolazioni abruzzesi colpite dal sisma. Nella circolare si ricorda che la riscossione prevede la ripresa senza applicazione di sanzioni, interessi e oneri accessori, mediante il pagamento in 120 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di gennaio 2012 e che l’ammontare dovuto per ciascun tributo o contributo, ovvero per ciascun carico iscritto a ruolo, oggetto delle sospensioni, al netto dei versamenti già eseguiti, è ridotto al 40%. Ma la riscossione agevolata con riduzione al 40% dei premi sospesi costituisce aiuto di Stato. Pertanto, in attesa della decisione della Commissione UE sulla notifica inviata in merito:
- tale modalità di riscossione è riservata solo ai soggetti che possono fruire dell’aiuto di stato nei limiti del de minimis (Regolamento CE n.1998/2006);
- si applicherà, per il momento, solo la riscossione in 120 rate mensili a chi non rientra nei limiti previsti dalla normativa comunitaria in tema di de minimis;
- in caso di parere favorevole della Commissione interpellata, a chi non rientra nei limiti previsti dalla normativa comunitaria in tema di de minimis, verrà applicata anche la riduzione al 40%.
Chi non rientra nei limiti ma ha fruito della riscossione con la riduzione al 40% da gennaio 2012 alla data del 21 settembre 2012, deve versare la differenza (pari al 60%), maggiorata degli interessi, in unica soluzione entro il giorno 16 del terzo mese successivo all’emanazione della circolare.


CIRCOLARE INPS N.116/12

OGGETTO: Art. 33, comma 28 della Legge 12 novembre 2011 n. 183: definizione agevolata dei contributi sospesi a seguito del sisma in Abruzzo del 2009.

SOMMARIO:
1.Premessa
2. Compatibilità della misura agevolativa con la normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato
3. Soggetti beneficiari
3.1 Soggetti rientranti nel de minimis
4. Periodi oggetto di recupero
5. Definizione agevolata e istanza
6. Modalità di recupero dei contributi sospesi
6.1 Rate scadute
6.2 Rate in scadenza
6.3 Importo minimo da versare
6.4 Pagamento in unica soluzione
7. Modalità di versamento
7.1 Datori di lavoro non agricoli
7.2 Artigiani e commercianti
7.3 Liberi professionisti e committenti tenuti al versamento dei contributi alla gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della legge n. 335/1995
7.4 Contributi dovuti dalle aziende agricole assuntrici di manodopera
7.5 Contributi dovuti dai lavoratori agricoli autonomi e dai concedenti a piccola colonia e
ompartecipazione familiare
8. Mancato e ritardato versamento rate
9. Recupero dell’agevolazione indebitamente fruita in misura ridotta

Decreto Ministeriale 26/06/2012


INPS - Messaggio 17 luglio 2012, n. 12007

Si chiude la gestione straordinaria. Si passa a quella ordinaria

Sisma in Abruzzo, agosto ultimo mese di emergenza 

di Andrea Mascolini e Antonio Ciccia  

A fine agosto 2012 chiuderà la gestione emergenziale per il terremoto in Abruzzo; la gestione ordinaria passerà a due uffici speciali per i quali saranno assunte 300 unità di personale, la maggior parte a tempo indeterminato; previsto un elenco speciale per gli operatori economici che intendono lavorare alla ricostruzione; soppresse l'Unità tecnica per la finanza di progetto e la Segreteria tecnica per la programmazione economica; riorganizzato il nucleo valutazione investimenti pubblici; al loro posto dal 1° gennaio 2013 opererà, presso il Dipartimento diretto da Fabrizio Barca, l'Unità tecnica per la qualità delle politiche di coesione. Sono questi gli effetti di un emendamento presentato dal governo al disegno di legge di conversione del decreto legge n. 83 sulla crescita, attualmente all'esame delle commissioni di merito della Camera (in tutto sono 1.900 gli emendamenti presentati di cui molti ritenuti inammissibili).

Continueranno a operare fino al 15 settembre 2012 il Commissario delegato per la ricostruzione, tutti gli uffici, le strutture, le commissioni e qualsiasi altro organismo costituito o comunque posto a supporto del Commissario delegato: ma al solo fine di consentire il passaggio delle consegne alle amministrazioni competenti in via ordinaria.

Il 31 dicembre 2012 è la scadenza del servizio del personale assunto con contratto di lavoro a tempo determinato o comunque flessibile in servizio presso comuni, province e Regione Abruzzo.

Altro adempimento che segna il venir meno della gestione di emergenza è il passaggio entro il 30 settembre 2012 delle residue disponibilità della contabilità speciale intestata al Commissario delegato per la ricostruzione ai comuni, alle province e agli enti attuatori interessati. Per evitare beffe contabili si specifica che le spese sostenute dalla Regione Abruzzo a valere sulle risorse eventualmente trasferite alla stessa sono escluse dai vincoli del patto di stabilità interno.

La gestione ordinaria della ricostruzione scatta il 16 settembre 2012: da quella data la ricostruzione e ogni intervento necessario per favorire e garantire il ritorno alle normali condizioni di vita nelle aree colpite dal sisma saranno gestiti dalle pubbliche amministrazioni ordinariamente competenti. L'obiettivo cui dovranno ispirarsi è di assicurare prioritariamente il completo rientro a casa degli aventi diritto, il ripristino delle funzioni e dei servizi pubblici, e anche l'attrattività e lo sviluppo economico-sociale dei territori interessati, con particolare riguardo al centro storico monumentale della città di L'Aquila. Per monitorare le spese verranno istituiti due Uffici speciali per la ricostruzione, uno competente sulla città di L'Aquila, l'altro sui restanti comuni del cratere. Comunque il Comune di L'Aquila e i comuni del cratere sono autorizzati a fare 200 assunzioni.

Gli emendamenti indicano principi che riguardano l'attività edilizia. Gli interventi di ricostruzione potranno essere realizzati come interventi singoli o in forma associata da parte dei privati, aventi ad oggetto uno o più aggregati edilizi; con programmi integrati per l'aggregato urbano gravemente compromesso; previa delega volontaria da parte dei proprietari ai comuni delle fasi della progettazione, esecuzione e gestione dei lavori, previa rinuncia ad ogni contributo o indennizzo loro spettante.

Tutto sarà monitorato e tracciabile: sarà istituito un elenco degli operatori economici interessati all'esecuzione degli interventi di ricostruzione. E chi vuole fare il progettista, il direttore dei lavori o il collaudatore , l'amministratore di condomini o il presidente di consorzi di aggregati edilizi non potrà ricoprire cariche politiche.

Italia Oggi del 13.7.2012

3 ANNI DAL TERREMOTO A L'AQUILA: INAGIBILITA' NON PRODUCE REDDITO

A tre anni dal sisma che ha colpito l'Abruzzo, il decreto sulla semplificazione fiscale ha accolto un emendamento che esenta dal pagamento dell'Imu i fabbricati rurali strumentali siti in tutti i Comunimontani italiani.
"Per L'Aquila - segnala il Consigliere Nazionale De Carolis - è indispensabile che nella norma sia specificato che è agevolabile anche l'immobile dove sono presenti contratti di fornitura di energia,gas e acqua, perché tali allacciamenti esistono, ma le abitazioni non sono agibili".


L'AQUILA : SERVE CHIAREZZA SU RISCHIO AGEVOLAZIONI TERREMOTO
Agevolazioni per l'Aquila a rischio? La Presidente Calderone ha scritto al Direttore dell'Agenzia delle Entrate Befera chiedendo un intervento tempestivo e risolutivo. Questo dopo le notizie relative al rischio che vengano compromesse le agevolazioni su tributi e contributi fruiti dai contribuenti abruzzesi, a seguito del devastante terremoto del 2009. - Leggi la lettera

TERREMOTO: CALDERONE (CUP), SPAZIO COMUNE DELLE PROFESSIONI - IMMEDIATA DISPONIBILITA' DA PROTEZIONE CIVILE E COMUNE L'AQUILA
Leggi il commento

Sisma Abruzzo, nel cedolino di dicembre la prima rata dei contributi sospesi
Nel mese di gennaio 2012 riprenderà la riscossione dei contributi e delle imposte sospesi in Abruzzo per il sisma del 6 aprile 2009, secondo quanto previsto dalla legge di stabilità n. 183/2011 (art. 33, comma 28) e recepito nel messaggio Inps n. 21964 del 22 novembre 2011. Il dipendente potrà scegliere di versare quanto sospeso tramite il sostituto, il quale calcolerà e tratterrà la prima rata nel cedolino di dicembre, provvedendo al versamento entro il 16 gennaio 2012, secondo le modalità indicate nel messaggio Inps n. 15745/2010, per i contributi; nella circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 44/2010, per le imposte; nella circolare n. 9/2011, per la rata Inail. Il debito potrà essere estinto al massimo in 120 rate e sull'importo quantificato di contributi ed imposte sospesi andrà calcolato uno sconto del 60%, come stabilito dal comma 28 dell'articolo 33 della legge n. 183/2011.

TERREMOTO: COSTITUITA LA "COMMISSIONE PER L'ABRUZZO"
Proseguono le iniziative in favore dei colleghi rimasti vittima del sisma. E' stato consegnato un camper attrezzato per ufficio che darà la possibilità ai colleghi rimasti senza studio di riprendere lentamente a svolgere attività. E' stata inoltre costituita la Commissione per l'Abruzzo che ha il compito di coordinare tutte le attività della categoria. La prima riunione si svolgerà il 30 aprile presso il Consiglio Nazionale.
- Costituita la Commissione per l'Abruzzo
- Come ripartire da un camper

SISMA ABRUZZO: LA PRESIDENTE CALDERONE INCONTRA IL MINISTRO SACCONI
Proficuo incontro tra il Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, e la presidente dei consulenti del lavoro e del Cup, Marina Calderone. Sollecitato un intervento ministeriale per i professionisti e per le aziende rimaste vittime del terremoto. In particolare, sono state sollevati i problemi degli studi allocati fuori del capoluogo ma comunque non frequentabili per inagibilità dell'immobile. Nel frattempo la gara di solidarietà continua mentre aumentano le esigenze degli sfollati.

Proroga per i contribuenti vittime del sisma abruzzese
Con comunicato stampa del 1° febbraio 2012, l'Agenzia delle entrate stabilisce che - per i professionisti e i contribuenti del cosiddetto “cratere” del sisma abruzzese del 6 aprile 2009 - il termine per l'invio della comunicazione Iva relativa all'anno 2010 è prorogato al 16 marzo 2012.

- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza del 23 marzo 2012 n. 4013
- DECRETO MINISTERIALE 01 febbraio 2012, n. 64127
-
L’Aquila, a rischio agevolazioni su tributi e contributi fruiti post terremoto
- INAIL - Circolare 12 gennaio 2012, n. 3
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - ordinanza 02/01/2012 n. 3992
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - ordinanza 23/12/2011 n.3990
- INPDAP - nota 29 dicembre 2011, n.29
- Inps, messaggio 22 novembre 2011, n. 21947
- Inail - Nota 17 novembre 2011, n. 7656
- AGENZIA DELLE ENTRATE - Circolare 10 novembre 2011, n. 50/E
- Agenzia Entrate - Comunicato Stampa - Sisma Abruzzo, adempimenti fiscali sospesi fino al 31 dicembre 2011. Il nuovo termine non vale per i versamenti
- INPS - Messaggio del 09 settembre 2011 - n. 17511
- INPS - Messaggio del 13 luglio 2011 - n. 14604
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza 13 giugno 2011, n. 3945
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza 20 maggio 2011, n. 3942
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza 21 aprile 2011, n. 3936
- INAIL - Circolare 21 gennaio 2011 n. 9
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza 30 dicembre 2010, n. 3917
- INPS - Messaggio 31 dicembre 2010, n. 32988
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Decreto 17 dicembre 2010
- Agenzia delle Entrate - Comunicato 24 novembre 2010
- INPS - Comunicato 29 ottobre 2010
- 30lug2010 - DL 78 art39 definitivo
- Note versione definitiva art. 39 del D.L. 78/2010 come approvato Camera 29072010 - allegato
- Note versione definitiva art. 39 del D.L. 78/2010 come approvato Camera in data 29 luglio 2010
- Terremoto dell’Aquila, le tabelle delle scadenze come modificate dalla Manovra economica
- La sospensione dei versamenti dei tributi in Abruzzo prorogata al 20 dicembre 2010
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza 18 giugno 2010, n. 3883
- INPS, messaggio 28 giugno 2010, n. 16896
- INPS, messaggio 25 giugno 2010, n. 16778
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza 11 giugno 2010, n. 3881
- INPS, messaggio 15 giugno 2010, n. 15745
- PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - Ordinanza 12 maggio 2010, n. 3877
- Il Fisco tende una mano ai Comuni abruzzesi
- Agenzia delle Entrate - Comunicato 26 marzo 2010
- CIPE_Delibera06nov2009_114
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza del 10.03.2010 n. 3857
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza del 29.01.2010 n.3845
- Per l'Abruzzo ampliata la sospensione contributiva
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza del 19.01.2010 n. 3843
- Per l'Abruzzo una nuova direttiva di Equitalia che sospende la riscossione fino al 30 giugno 2010
- Sisma Abruzzo: unificate le sospensioni tributarie e contributive e riordinati i beneficiari
- INAIL - Nota del 18 novembre 2009, n 10160
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza 12 novembre 2009, n. 3820
- Inps - Messaggio 11 novembre 2009, n 25829
- Ministero dell'Economia e delle Finanze - Decreto 08/10/2009
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - ordinanza 16 ottobre 2009, n. 3817
- Nuova ordinanza in G.U. che stabilisce agevolazioni per il territorio abruzzese
- Associazioni di promozione sociale al via con la presentazione dei progetti
- Nuove istruzioni ENPALS sul recupero dei contributi sospesi a causa del sisma
- Sisma Abruzzo: per la disoccupazione proroga di sei mesi
- INPS - Circolare 06 agosto 2009, n. 96
- Proroga dicembre per Red e autocertificazioni detrazioni fiscali residenti nella Regione Abruzzo
- INAIL - Nota 20 luglio 2009, n. 7359
- Contributi pro-terremotati sono deducibili nella misura del 19%
- Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ordinanza 25 giugno 2009, n° 3784
- Dipendenti abruzzesi con liberalità esenti
- Cooperative Abruzzo: prorogato il pagamento del contributo di revisione
- CIG libera per l'Abruzzo
- Abruzzo: disposta l'erogazione di una indennità esentasse a sostegno anche dei co co co
- Abruzzo, premi Inail senza sospensione
- Abruzzo, dall'Ancl e dall'Ordine di Monza e Brianza, la consegna del materiale ai colleghi
- Linea Amica Abruzzo
- Atti e documenti dal sito del Dipartimento della Protezione Civile
- LETTERA DAL TERREMOTO di DIOMIRA D’AMICO
- Interventi regionali in Abruzzo
- L'Aquila: Equitalia Gerit, il 18 maggio, riapre gli uffici
- Abruzzo: sospesi anche gli adempimenti del Libro Unico
- Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 maggio 2009
- Istanza all'INPGI per godere della sospensione contributiva a seguito del sisma Abruzzo
- Fisco, numero verde per i chiarimenti
- Sisma Abruzzo del 6.4.2009 - Sospensione dei versamenti - Elenco comuni
- Volontari in servizio in Abruzzo: le regole per datori e lavoratori
- Disegno di legge A.S. N°1534
- Abruzzo: sospensione versamenti tributi
- Abruzzo: indicazioni operative anche dall' Inail
- L’Agenzia riprende l’operatività a L’Aquila con un camper per informazioni e assistenza
- Abruzzo: esoneri e agevolazioni legati all'agibilità dei fabbricati
- Abruzzo, Equitalia attiva linee telefoniche ad hoc
- Contribuzione per il 2009 PREVINDAPI
- Versamenti sospesi in Abruzzo
- Scarica i modelli per la richiesta di cassa integrazione
- Decreto con l'elenco dei comuni abruzzesi danneggiati dal sisma
- Verbale della Commissione Grandi Rischi
- Presidenza del Consiglio dei Ministri
- Ministero dello Sviluppo Economico - Fondo Garanzia PMI Abruzzo
- Leggi il provvedimento del Governo
- Leggi le richieste dei Consulenti del Lavoro al Governo
- Leggi l'articolo sul Sole 24 Ore
- La Presidente Calderone scrive ai colleghi abruzzesi
- Leggi l'iniziativa del Cup con Italia Oggi
- Il regime retributivo e contributivo per i volontari che operano in Abruzzo
- DL Consiglio dei Ministri 23 aprile 2009
- Comunicazione Erogazione Contributi
- Ordinanza 3757 G.U. 22 aprile 2009:
esonero da Ici, Irpef ed Irpeg per i fabbricati distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero, perché inagibili totalmente o parzialmente per effetto degli eventi sismici.
- Comunicato del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2009
- Documento riassuntivo della Protezione Civile sul Decreto Legge Abruzzo approvato oggi dal Consiglio dei Ministri
- 1300 contribuenti abruzzesi alla posta per il ritiro del rimborso IRPEF
- INPS - Messaggio 31 dicembre 2010, n. 32988
- agenziaentrate.it
-
inps.it
- inail.it

NOTIZIE CORRELATE

Storia di uno studio crollato
- Leggi la cronaca del recupero del server
- Vedi la galleria fotografica